Login
Registrati
Home Gestionale ERP imprese industriali

 

Brochure

CARATTERISTICHE TECNICHE

APACHE V4 è stato sviluppato in architettura Java Enterprise Edition, che lo rende indipendente sia dalla piattaforma hardware che software. Prevede la disponibilità di un Data Base Management System e di un Application Server.

Tra i database certificati: 

  • IBM DB2,
  • Oracle,
  • SQL Server.

Application Server certificati: 

  • Tomcat,
  • IBM Websphere.

 

VERTICALIZZAZIONI

 

Meccanica   Integrazione lavorazioni interne/estene, gestione del ciclo in micro e macro fasi
Elettronica  Gestione del sincronismo al montaggio dei componenti
Alimentare  Rintraccaibilità dei lotti, produzione a flusso

 

CARATTERISTICHE APPLICATIVE

L´applicazione copre tutte le aree gestionali:

  • ciclo attivo,
  • pianificazione/programmazione,
  • ciclo passivo/produzione,
  • magazzino,
  • contabilità,
  • controllo di gestione.

Tra le principali funzionalità si possono evidenziare:

  • conformità agli standard ISO 9001 (definizione dei profili utenti, eventi gestiti per stato di avanzamento, storicizzazione delle variazioni),
  • tracciabilità e rintracciabilità dei lotti,
  • gestione dei dati della qualità,
  • disponibilità di strumenti di simulazione per la maggior parte delle aree applicative,
  • distinta base configurabile a qualsiasi livello di struttura,
  • disponibilità di un modulo per la pianificazione dei materiali integrato con la pianificazione delle risorse a capacità finita,
  • completa integrazione tra le lavorazioni interne e quelle esterne,
  • SCM: integrazione via Web con i fornitori di materiali e lavorazioni,
  • gestione avanzamento produzione con riferimento alle singole fasi,
  • possibilità di aggregare fasi di lavoro di ordini diversi per avanzarle contemporaneamente,
  • calcolo e controllo costi, calcolo automatico delle varianze,
  • gestione multi-lingua.

 

I MODULI

 

PLM- Ciclo di vita del prodotto

Il modulo permette di gestire l’intero ciclo di vita del prodotto, dall’ideazione, allo sviluppo, fino al lancio sul mercato ed al suo ritiro.

Tra i plus della soluzione:

  • gestione della documentazione tecnica e di progetto, con condivisione delle informazioni (dati, distinte, documenti, allegati, …) tra l’area di Ricerca & Sviluppo e l’ufficio tecnico delle Operations,
  • gestione dei prototipi con possibilità di inserire a sistema la scheda tecnica dei prodotti finiti (comprendente anagrafica articoli, distinta di base, ciclo di lavorazione), corredata di annotazioni, disegni e file allegati di qualsiasi tipologia,
  • potenti funzionalità di gestione delle informazioni relative agli oggetti permettono di crearne velocemente versioni successive, come anche di copiare informazioni di base in un nuovo prototipo in fase di definizione,
  • possibilità di utilizzare materiali già codificati ed usati in precedenza, ma anche materiali nuovi non ancora codificati, con successiva classificazione degli stessi,
  • completa gestione degli avanzamenti fino alla promozione di un prototipo alla produzione,
  • completa gestione delle varianti e dei lotti di produzione,
  • tracciatura, durante tutto l’arco di vita dei prodotti, delle modifiche e degli aggiornamenti alla configurazioni degli stessi,
  • avanzati strumenti di workflow management permettono di gestire e monitorare tutti i processi di lavoro,
  • completa gestione della supply chain (scambio dati con fornitori, subfornitori, terzisti, …),
  • controllo della qualità, con possibilità di accedere alle informazioni in ogni fase del ciclo di vita del prodotto,
  • integrazione con sistemi CAD/CAM,
  • integrazione con gli strumenti Microsoft Office.

 

Torna su

BOM - Distinta base

Si sviluppa nei seguenti moduli:

  • gestione dell’anagrafica parti e relativi parametri gestionali,
  • classificazione e ricerca degli articoli per caratteristiche,
  • distinta base con un numero illimitato di livelli e con un numero qualsiasi di componenti,
  • intercettazione in tempo reale dei “loop” e ricalcolo istantaneo del “low level code”,
  • gestione delle modifiche tecniche per stati di avanzamento con funzioni di coordinamento,
  • funzioni di copia, sostituzioni ed aggiunte di massa e selettive,
  • modifiche tecniche ad esaurimento scorte.

 

Torna su

BOM - Cicli di lavorazione

Si sviluppa nei seguenti moduli:

  • gestione delle risorse (centri di lavoro, reparti e macchine) e dei relativi calendari,
  • composizione dei cicli, con possibilità di raggruppare più fasi in un’unica operazione di rilevazione avanzamento,
  • posizionamento dei componenti all’inizio dell’operazione che li richiede,
  • definizione delle operazioni eseguite presso terzi (conto lavoro di fase),
  • variazioni mediante livelli di revisione con funzioni di modifica di massa.

 

Torna su

MCE - Configuratore di prodotto

Per le sue caratteristiche di completezza, flessibilità e semplicità d’uso è adatto ai più svariati settori industriali (moda, meccanica, elettronica, arredamento, …). Le principali funzionalità:

  • definizione di modelli di prodotto con un numero qualsiasi di livelli di distinta di configurazione,
  • parametrizzazione del modello mediante formule e regole,
  • trasferimento delle dimensioni sui componenti di livello inferiore,
  • definizione dei prezzi di vendita e di acquisto in funzione delle scelte effettuate,
  • esecuzione del processo di configurazione globale o per singolo livello di distinta,
  • individuazione automatica delle configurazioni già effettuate con le stesse scelte,
  • ricerca di prodotti per valori delle caratteristiche,
  • generazione automatica del questionario a partire dalle distinte dei modelli.

 

Torna su

PCM - Costi standard

Per ogni articolo (d’acquisto o di produzione) il sistema gestisce un numero qualsiasi di versioni di costi, che vengono dedotti dai dati presenti nei seguenti ambienti:

  • dati tecnici (anagrafica articoli, distinta base, cicli di lavorazione, risorse produttive),
  • listini di costo delle parti d’acquisto e delle lavorazioni esterne,
  • costi orari dei centri di lavorazione,
  • altri costi imputabili direttamente ai singoli articoli.

L’accesso alle informazioni (distinte, cicli, listini) avviene per data di validità.
Il costo finale del prodotto è ottenuto come somma di “voci di costo”, dei cui importi viene mantenuto il dettaglio.
WIP: sono valorizzati i materiali in uscita ad ogni operazione.

 

Torna su

PCM - Costi consuntivi

Calcola il costo realmente sostenuto per la realizzazione dei prodotti, deducendolo:

  • dai consumi effettivi dei materiali valorizzati in base agli importi fatturati,
  • dalle ore di manodopera rilevate,
  • dai costi delle lavorazioni esterne realmente sostenuti.

Nel caso di produzione “a commessa” il sistema quantifica il costo delle singole commesse, in una produzione “per magazzino” sono calcolati i consuntivi dei singoli ordini e degli articoli (mediati in un periodo temporale). Con le stesse modalità è valorizzato anche il WIP.

 

Torna su

COM - Gestione del ciclo attivo

Architettura applicativa in grado di soddisfare un’organizzazione commerciale su tre livelli: gruppo, società e divisione.
Il modulo si articola nei seguenti sottosistemi:

  • anagrafica clienti e relativa struttura logistica,
  • listini di vendita, gestiti con data di validità,
  • ordini di vendita acquisibili anche via internet o da personal computer portatili (il portafoglio commerciale è integrato con il piano principale di produzione, MPS),
  • gestione delle provvigioni agenti,
  • proposte automatiche di spedizione,
  • fatturazione immediata o differita,
  • gestione dei resi.

 

Torna su

WMS - Gestione dei magazzini

Gestisce i dati inventariali di tutti gli articoli codificati, finiti e WIP, dell’azienda. Sono disponibili i seguenti moduli:

  • magazzino contabile: per ogni articolo sono mantenuti tre livelli di saldo: aziendale, di locazione, di lotto e/o commessa. I saldi sono modificati mediante movimenti elementari,
  • magazzino fisico, consente la gestione dinamica delle locazioni di magazzino (posizione a scaffale) e prevede l'utilizzo di palmari industriali collegati via WiFi per l'identificazione automatica dei materiali,
  • rintracciabilità dei lotti, permette analisi in esplosione (lotti dei componenti costituenti) ed in implosione (lotti in cui è confluito),
  • controllo qualità, mediante le specifiche di campionamento e controllo consente la certificazione dei lotti in entrata, sia di produzione che di acquisto,
  • valorizzazioni gestionali e fiscali, sono disponibili le metodologie più diffuse.

 

Torna su

GPS - Pianificazione a capacità finita

E' un sistema che, partendo da metodologie MRP II, dispone di tecniche innovative per riposizionare nel tempo (pianificazione in avanti) gli eventi critici e tutti quelli da essi vincolati. E' così in grado di evidenziare sia gli obiettivi non raggiungibili in tempo, sia l'entità del ritardo, evidenziando tutti gli eventi (materiali e risorse) che concorrono a generare il problema.
L’anticipo dei materiali permette di livellare il carico delle risorse, posizionando la produzione in periodi “sottosaturi”.
Sono disponibili i seguenti moduli:

  • DPF – Il modulo permette di prevedere la domanda e le sue variazioni, attraverso l’utilizzo di algoritmi e modelli matematici di analisi, riducendo le probabilità di stock-out ed incrementando il livello del servizio.
  • MPS – Consente la formazione di un piano produttivo compatibile con le risorse ed i materiali. Sono possibili due livelli di dettaglio: per famiglia di prodotti e per articolo.
  • MRP – Pianificazione dei materiali a fabbisogno. E’ conforme agli standard internazionali, ed in più offre: elaborazioni in simulazione, pianificazione per commessa e per magazzino, sensibilità all’omogeneità dei lotti, calcolo dei lead time a partire dai cicli, gestione delle modifiche ad esaurimento scorte, posizionamento dei fabbisogni alla data di inizio dell’operazione di ciclo.
  • PRM - Utilizza una tecnica di pianificazione reticolare che consente di superare i limiti costituzionali di MRP (mancanza di "margini di manovra", mancanza di meccanismi di reazione che, in caso di criticità, consentano di determinare anticipatamente gli effetti); determina i vincoli tra gli eventi e calcola, per ogni ordine, le date "al più presto". Individua i percorsi critici riposizionando "in avanti" gli eventi.
  • CRP - Utilizzando gli ordini di produzione già operativi e quelli proposti da MRP, questo modulo è in grado di definire il profilo di carico delle risorse, generando così il piano di fabbisogni di capacità.
  • RCP - Definisce un piano di produzione fattibile, cioè coerente sia con la disponibilità dei materiali che con le capacità produttive, tenendo conto dei “macrovincoli” capacitivi delle risorse e delle regole di lottizzazione. Nel caso in cui non ci sia capacità sufficiente, gli ordini meno prioritari vengono spostati nel periodo successivo. Se non si giunge alla saturazione delle risorse, vengono anticipati ordini di periodi successivi, purché abbiano la necessaria disponibilità dei materiali.
  • FCP - Questa applicazione ha lo scopo di riposizionare nel tempo le attività produttive tenendo conto dei profili di disponibilità delle risorse coinvolte. Per tutti gli ordini viene effettuata una prenotazione tempificata al più presto delle risorse richieste, che vengono così destinate tenendo conto delle priorità. Prima di mandare operazioni in ritardo, il sistema tenta di dirottarle su eventuali risorse alternative.
  • ESS - Utilizzando i motori di programmazione a vincoli di IBM ILOG, consente la schedulazione contemporanea di tutte le risorse aziendali. Il risultato ottimo è ottenuto attraverso la minimizzazione di uno o più obiettivi prefissati (tempi di setup, makespan, ritardi di consegna, ...), attraverso una precisa programmazione delle attività produttive, rispettando i vincoli di capacità, di sincronizzazione e di utilizzo di ogni risorsa, oltre che i vincoli sui materiali.

 

Torna su

POM - Acquisti e ricevimenti

Fornisce gli strumenti per gestire il rapporto con i fornitori, emettere gli ordini e ricevere successivamente i materiali o i servizi. E’ integrato con il modulo SOM per la parte relativa alle lavorazioni esterne.
Si sviluppa nei seguenti sottosistemi:

  • gestione delle anagrafiche fornitori e della relativa struttura logistica,
  • gestione dei listini di acquisto (materiali e lavorazioni) per data di validità,
  • gestione delle RDA (richieste d’acquisto),
  • gestione degli ordini (normali ed aperti),
  • gestione dei ricevimenti,
  • gestione dei resi,
  • controllo fatture.

 

Torna su

SOM - Gestione della produzione

Gestisce gli ordini di produzione. Si integra con il modulo POM per quelle operazioni degli ordini che prevedono un’esecuzione presso aziende esterne. Sono disponibili le seguenti funzionalità:

  • manutenzione dell’ordine di produzione (cambio di quantità, modifica della componentistica e del ciclo produttivo),
  • emissione della documentazione operativa,
  • generazione automatica delle liste di movimentazione dei materiali verso i reparti produttivi ed i terzisti,
  • dichiarazione di avanzamento delle fasi di lavorazione (a saldo o in acconto), con generazione automatica dei consumi dei componenti e della giacenza di WIP o di prodotto finale,
  • dichiarazione dei tempi di lavorazione,
  • dichiarazione di scarti, di maggiori o minori consumi.

 

Torna su

moduli acc

Contabilità Generale ed Analitica

Le applicazioni di quest’area gestionale si basano su un sistema contabile internazionale lo-calizzato nei principali Paesi del Mondo.

 

Torna su

RMS - Controllo d gestione

Consente di gestire quantità e ricavi di vendita a qualsiasi livello di aggregazione desiderato (azienda, area, zona, agente, cliente, ecc.) ed ai diversi livelli temporali: consuntivo, portafoglio, budget, ipotesi, ecc. .
Rileva i delta tra qualsiasi tipologia di dato (confronto tra budget, fatturato, ordinato, preconsuntivo, ecc.).
Simula sia aspetti organizzativi diversi da quello di riferimento, sia variazioni di quantità e prezzi per ogni livello di aggregazione definito.
Verifica la marginalità confrontando i ricavi con le varie tipologie di costo riprese dall’ambiente gestionale (standard, attuale, medio, ...).
Calcola i costi di struttura per centro di costo e permette la gestione di conti economici riprendendo periodicamente i saldi dalla contabilità generale e raggruppando i conti in “voci di spesa”.
E’ possibile effettuare ratei e integrazioni manuali in modalità extra contabile.

 

Torna su

DWH - Datawarehouse

Periodicamente vengono estratti i dati dal data base operativo e, dopo un processo di normalizzazione, sono caricati in un apposito data base a cui possono accedere gli utenti per sviluppare analisi.
Per garantire tempi di risposta contenuti, l’alimentazione può essere effettuata in modo incrementale, oltre che rigenerativa.
Questa soluzione consente:

  • di ottenere report aziendalmente “sincroni”, cioè basati sulla stessa versione dei dati, anche se elaborati in momenti diversi,
  • di sviluppare le analisi con strumenti di facile apprendimento ed utilizzo.

 

Torna su


 

Contattaci


 
Contatta un nostro esperto al numero:  049.2138422

 

Richiedi ulteriori informazioni attraverso il modulo sottostante: